PREMIO MADE IN PADOVA: DESIGN E “BEN FARE”

Burano Made in Padova 05 1

(Padova – 06.05.2014) – Valorizzare la cultura d’impresa come straordinaria leva di crescita. Raccontare l’eccellenza delle produzioni in fatto di stile, innovazione, «saper fare» per rilanciare il Made in Padova in Italia e all’estero, mettere in rete le best practice e attrarre buyers globali. Un imperativo assoluto in vista di Expo Milano 2015.

Sono i temi al centro dell’incontro “Le nuove frontiere del turismo industriale” organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Padova in occasione della terza edizione del Premio Design Made in Padova promosso con il contributo della Camera di Commercio di Padova e della Banca di Credito Cooperativo di Piove di Sacco e la collaborazione di Upa, Cna, Pst Galileo e Scuola Italiana Design, che si svolgerà giovedì 8 maggio, alle ore 17.00, nella Fornace Carotta a Padova (via Siracusa, 61 – zona Sacra Famiglia).

Apriranno i lavori Rodolfo Cetera presidente dei GI Confindustria Padova, Fernando Zilio presidente Camera di Commercio di Padova, Gianni Barison direttore generale Banco Credito Cooperativo di Piove di Sacco. Seguiranno gli interventi di Foscara Porchia Impact Srl, Michele Gentilini consigliere GI Confindustria Padova, Antonello De’ Medici presidente Federturismo veneto, Paolo Favaretto IUAV di Venezia. Modererà l’incontro Massimo Malaguti, direttore generale PST Galileo.

Momento centrale sarà la consegna dei premi agli otto vincitori dell’edizione 2013 tra le 22 aziende che hanno partecipato al Premio Design Made in Padova. Un’iniziativa che in questi anni ha coinvolto 40 eccellenze produttive di tutti i settori, costruito una banca dati del “ben-fare” e acceso i riflettori sulle eccellenze del territorio con strumenti di comunicazione innovativi come il Made in Padova virtual experience, museo in 3D che espone il meglio delle produzioni industriali e dell’artigianato, prodotti di punta e soluzioni d’avanguardia dell’interior, food, fashion e technology design.

«Valorizzare le risorse distintive del territorio e socializzare le best practices sono le condizioni per sostenere una vera rinascita dell’industria, orientare le politiche pubbliche e le scelte imprenditoriali – spiega Rodolfo Cetera presidente GI Confindustria Padova -. Padova ha il primato in Veneto per numero di brevetti, è decima per valore aggiunto dell’industria delle imprese di design, pari a 225 milioni di euro. Una filiera di Pmi che esportano prodotti d’eccellenza, sintesi di saperi manifatturieri, progettualità e competenze tecniche di prim’ordine. Il premio Made in Padova mette a valore questa creatività e capacità di innovazione per rendere Padova e il Veneto punto di riferimento».

 

 

 
Realizzazione: Tiziano Giurco